Palazzo delle Dogane a Torino

Decorare le superfici esterne con prodotti ad effetto minerale

Una finitura unica e versatile per creare effetti materici con delicati movimenti cromatici: si tratta del nuovo Decorivestimento Silossanico S.961 di Covema.

La corretta scelta e l’applicazione di un sistema di finitura in un ciclo di manutenzione edile devono rispondere contemporaneamente a specifici requisiti estetici, alle esigenze di protezione dei manufatti e alla necessità di progettisti e imprese di operare senza dover effettuare pesanti e onerosi interventi di preparazione e applicazione. L'utilizzo di sistemi a base silossanica, a matrice mista organico-minerale è sicuramente una delle risposte più valide in queste condizioni.

Il Decorivestimento Silossanico s.961 di Covema, in particolare, è un materiale innovativo che racchiude la tecnologia dei sistemi a base silossanica e l’aspetto morbido delle finiture minerali, come i tonachini a calce. La versatilità di questo sistema consente di operare indifferentemente su qualsiasi tipo di supporto in contesti moderni o storici, nuovi o da ristrutturare. Un brillante esempio del valore del Decorivestimento è rappresentato dall’intervento su Palazzo delle Dogane a Torino.

L'intervento al Palazzo delle Dogane

Il Palazzo delle Dogane di via Giordano Bruno a Torino, risalente ai primi decenni del '900, vedeva la necessità di intervenire sulle parti esterne dell'edificio sulle quali, dopo la costruzione, non erano mai più stati realizzati interventi di manutenzione.

La priorità progettuale prevedeva un contenimento dei lavori di preparazione e l’utilizzo di finiture riempitive, con aspetto minerale naturale, in grado di mascherare le disomogeneità dei fondi.

Il sistema applicativo studiato da Covema per il Decorivestimento si divide in due parti: un fondo di preparazione in tinta e una finitura a mano unica. In questo caso, dopo aver provveduto alla preparazione mediante idrolavaggio delle superfici si sono ripristinate, mediante rasature, le parti più degradate: gran parte delle superfici, infatti, presentavano diffuse e profonde cavillature.

A supporti asciutti si è poi proceduto all'applicazione di una ripresa di uno speciale fondo in tinta monocomponente ad acqua acrilsilanico, il Fondo Pigmentato s.979, per regolarizzare gli assorbimenti della superficie e fornire un colore di fondo omogeneo.

Ad essiccazione avvenuta, è stato applicato in un’unica ripresa a pennello di Decorivestimento Silossanico 961. La stesura della finitura è stata realizzata con la tecnica della “pennellata incerta” che, unita alla granulometria medio-fine (500 micron) di questo rivestimento decorativo, permette di creare originali e gradevoli effetti di chiaroscuro e leggeri rilievi sabbiosi che ricalcano le profondità di tinta, le semitrasparenze, le opacità e i movimenti cromatici e materici tipici dei sistemi più tradizionali.

Quali sono i plus di un restauro realizzato con il Decorivestimento?

Risponde l'Impresa Restauri Perino, realizzatrice dell'intervento: “Innanzitutto tutto, le caratteristiche tecniche ed il particolare aspetto estetico della finitura ci ha permesso di prendere il lavoro, convincendo i progettisti ad utilizzare questo sistema al posto dei più tradizionali silicati che talvolta presentano problemi applicativi non indifferenti. Per noi applicatori, poi, questo sistema è davvero interessante: due sole mani, una di Fondo in tinta e una di Finitura, nessun problema sulle riprese e sui ritocchi, facile applicazione a pennello che può essere eseguita anche da operatori differenti, movimento cromatico “naturale”, facile da realizzare rispetto a quelle pesanti velature riquadrate ed eccessivamente marcate che ogni tanto si vedono sulle facciate, granulometria del prodotto che maschera le imperfezioni della parete. Davvero un prodotto ben pensato per tutte le esigenze con un aspetto estetico che sorprende tutti quando smontiamo i ponteggi e che ci ha sempre dato grande valore aggiunto negli interventi che abbiamo eseguito.”

Decorivestimento Silossanico a Pennello S.961 ai raggi X

I più moderni sistemi silossanici, a matrice organico-minerale, rappresentano un riconosciuto e ottimo compromesso fra passato e futuro, garantendo le prestazioni, gli effetti estetici e l’applicabilità oggi necessaria.

Decorivestimento Silossanico a Pennello S.961 è una finitura decorativa a granulometria medio-fine che permette di ottenere con semplicità effetti di chiaroscuro e leggeri rilievi sabbiosi dell'effetto materico.

Qual è l’iter che ha portato alla formulazione di una finitura come il Decorivestimento?

Risponde Marco Giorda, Responsabile Assistenza Tecnica Covema: “La Linea Silossani Covema nasce a metà degli anni '90 e vanta importanti referenze su edifici nuovi e vincolati. Sulla base di questa consolidata tecnologia, abbiamo voluto sviluppare un prodotto che aggiungesse anche delle caratteristiche decorative interessanti ed un utilizzo di cantiere vicino alle note problematiche sui tempi e costi dell'intervento. L'aspetto finale del prodotto e il sistema applicativo messo a punto, che prevede una mano di fondo e una sola mano di finitura, ha centrato appieno le esigenze dei committenti e degli applicatori che si sono dichiarati da subito entusiasti di questo nuovo sistema decorativo.”

Dove si usa

Grazie al binomio che unisce versatilità ed elevate prestazioni, Decorivestimento Silossanico a Pennello S.961 può essere utilizzato sia interno che in interno.

In esterno risulta particolarmente indicato per il recupero di facciate di centri storici, anche vincolati, dove siano presenti precedenti finiture minerali (calci e silicati) o di natura organica. La novità proposta da Covema è ideale anche per le nuove costruzioni, dove riesce a conferire particolare originalità alla facciata, aiutando anche a mascherare le imperfezioni del supporto.

In interno, invece, Decorivestimento Silossanico a Pennello s.961 permette di conferire un effetto materico e mosso alle superfici della casa, finite con rasature a base gesso o su intonaco civile fine, garantendo una elevata traspirabilità del supporto.

Come si applica

L'applicazione di Decorivestimento Silossanico a Pennello s.961 prevede una fase preliminare di preparazione del fondo a cui segue naturalmente la fase di applicazione della finitura.

Inizialmente, quindi, sulla superficie adeguatamente preparata dovrà essere applicata una mano di S.979 - Fondo Acrilico Pigmentato al Quarzo, colorato nella stessa tinta della finitura, diluito con al massimo il 20% di acqua.

Dopo la stesura del fondo 979, va quindi applicata una mano unica del Decorivestimento Silossanico a Pennello S.961 diluito con al massimo il 10% di acqua, utilizzando una pennellessa di misura 15x5. La superficie, infine, va trattata lavorando il prodotto a “tecnica incerta” allo scopo di muovere le cariche e ottenere un effetto cromaticamente e matericamente mosso.

Letto 991 volte
Altro in questa categoria: Piano Colore a Druento »