Stampa questa pagina

Ancora Blu per l'autunno/inverno 2021

Non saranno soltanto le sfumature dell’arancione e del rosso a vestire la casa nel 2021. A caratterizzare stili e ambienti ci saranno ancora una volta le affidabili sfumature di blu declinate, per il prossimo anno, in un paio di sfumature decise e intense, sature ma non troppo scure. “Affidabili”, vitali e insieme concreti i blu che vestiranno il 2021 saranno perfetti per sperimentazioni stilistiche di vario genere. Interessanti per rinnovare, impreziosire e/o completare spazi armoniosi ed equilibrati queste sfumature medie di blu sono fra le tinte d’arredo più indicate per apportare novità all’interno di un ambiente perchè rappresentano quell’elemento distintivo utile per sperimentare, decisivo, ma mai invasivo..

Come abbinarli

Declinati in sfumature medie, non troppo scure, ma al contempo nemmeno troppo chiare i blu del 2021 di media intensità sposano bene ogni genere di stile e di materiale. Vitali e decisi sono perfetti, per apportare novità e freschezza in ambienti arredati con uno stile tradizionale e classico, ma possono anche diventare l’ideale punto di partenza per rendere meno freddi e personalizzare ambienti arredati con stili più essenziali, moderni e contemporanei. Facilmente abbinabili con materiali di varia natura ben si combinano alle superfici in legno (sia con le essenze più chiare, sia con quelle più scure) e in marmo (sono perfetti con i marmi bianchi e grigi…) e trovano nei metalli bronzati e dorati un ottimo alleato per sperimentazioni attuali e creative. Ideali se sviluppati a parete per tutte le superfici verticali di un ambiente o anche solo su alcune di esse, le gradazioni intermedie di blu possono regalare a uno spazio intensità e profondità oltre alla consueta calma e tranquillità insita nella gamma cromatica di cui fanno parte.

Come inserirli in casa

Perfetti per ogni ambiente, dalla cucina alla camera da letto, rispetto ad altri colori d’arredo anch’essi tendenza per il 2021 – come per esempio la gamma dei rossi e degli arancioni di cui abbiamo di recente parlato – queste sfumature di blu vanno benissimo sia in spazi ampi e luminosi, sia in ambienti più piccoli e non particolarmente ricchi di luce naturale. Un po’ come la gamma dei verdi “neutri” e di certi grigi polverosi e intermedi anche queste sfumature di blu, intense ma non tropo chiuse, permettono di sperimentare e sviluppare nuovi approcci cromatici regalando sempre un dialogo elegante, poco incline alle mode stagionali e agli stili passeggeri. Un punto centrale quest’ultimo, soprattutto, quando si parla di colori d’arredo. Da sviluppare, per esempio, in un corridoio per dare qualità e ampiezza, o in camera da letto e nella camera dei più piccoli per rinnovare il soffitto o la parete che fa da fondale al letto, in ambienti come il soggiorno, se ben inseriti, possono aiutare a creare un nuovo baricentro cromatico che rivoluzioni garbatamente lo spazio. Inoltre, nuance di blu non troppo scure si inseriscono bene anche in ambienti considerati “di servizio” come il bagno e la cucina dove non solo trovano nel bianco (di arredi e sanitari) un ottimo contraltare cromatico per realizzare combinazioni fresche e nuove, ma permettono di sperimentare e di uscire dall’ovvio dei soliti colori d’arredo legati a questi ambenti.

Letto 91 volte

Articoli correlati (da tag)

FaLang translation system by Faboba