Gettonatissima tendenza del momento per mobili, elementi tessili e complementi d’arredo il color oro si sta prendendo la sua rivincita cromatica contemporanea; utilizzato sempre più spesso anche per pareti e carte da parati è uno dei colori più vitalii e audaci del momento. Lungamente considerata una tonalità “impegnativa” e anche un po’ ridondante per la casa, negli ultimi tempi sta recuperando terreno nel segno di una nuova e ritrovata qualità estetica. Luminoso, ricco e importante il color oro è una tinta di carattere che apre il campo a sperimentazioni inaspettate e sorprendenti che possono essere di grande pregio, soprattutto se lo si compone e lo si inserisce con equilibrio e nella giusta misura. Non esagerare, infatti, dovrà sempre essere la parola d’ordine con una sfumatura così impegnativa, perfetta si per dare fascino e impreziosire , ma sempre da utilizzare nel segno dell’equilibrio 

A che colori abbinare l’oro alle pareti

Luminoso nel suo essere caratterizzante il color oro, soprattutto se impiegato come colore a parete, sarà perfetto per dare luminosità e aprirà il campo a soluzioni d’arredo davvero innovative. Abbinato, per esempio al candore del bianco puro, forse il colore con cui meglio si combina, darà vita a spazi nuovi, moderni e luminosi, abitati dalla luce, e ancora se mischiato a tonalità intense come la scala dei grigi, dei blu e dei verdi più saturi e intensi potrà restituire stupefacenti combinazioni eclettiche. Quando si utilizza il color oro come tinta a parete il consiglio è però sempre e solo uno: non esagerare, ma ragionare con sano equilibrio. Meglio evitare, per esempio, di tinteggiare tutte le pareti di una stanza con un colore così impegnativo, ma preferire il colore oro solo per 1/2 pareti o, ancora meglio, utilizzarlo per impreziosire e far risaltare alcuni dettagli dettagli di un ambiente come una scala, una nicchia o, perchè no se lo spazio lo consente, il soffitto.

In che ambiente inserirlo

Se l’ambiente è ricco di luce naturale (finestre, porte finestre, balconi…) non esistono delle vere e proprie limitazioni sul tipo di ambiente in cui utilizzarlo, andrà quindi benissimo tanto in cucine quanto in soggiorno, avendo cura di non esagerare come precedentemente detto. In soggiorno, per esempio, potrà fare da nuova quinta scenica a un grande divano bianco e in camera diventare lo sfondo, e quindi la testiera, su cui poggiare il letto. Perfetto per realizzare escamotage cromatici aprirà a soluzioni estremamente efficaci che potranno rivoluzionare l’insieme creando un effetto davvero unico e interessante. Dal punto di vista stilistico il consiglio è di inserire l’oro solo in ambienti non troppo carichi di arredi, in cui esiste già una dominante cromatica o in cui la dominante materica sia chiara (tessuti dai toni chiari e/o neutri, marmo bianco, essenze di rovere calde come il rovere o il faggio) e di evitare se possibile di portarlo in spazi già troppo pieni e ricchi di componenti materiche importanti e altamente caratterizzanti.

L’idea in più

Se si è a caccia di una soluzione nuova per rinnovare un piccolo bagno con una tinta come l’oro si potrà creare qualcosa di veramente sorprendente. Come? Per esempio realizzando una vera e propria scatola d’orata, in uno spazio XS, infatti, si potrà osare e colorare le 4 pareti (e perchè no anche il soffitto) in questo modo si darà vita a un sorprendente effetto “huao” unico e particolare che farà di un mini bagno un vero e proprio scrigno prezioso. Ma non solo piccoli bagni, sono diverse le soluzioni con cui si può giocare, oltre alla scatola d’orata, in un ambiente di medie dimensioni, per esempio, si potrà intervenire sul soffitto e dare vita a una combinazioni sicuramente meno convenzionale, ma molto creativa. In soluzioni di questo genere il consiglio è di lasciare che sia solo l’oro il colore predominante dello spazio mantenendo tutto il resto estremamente neutro e soft. Tonalità così importanti se utilizzate nella giusta misura apriranno a combinazioni davvero suggestive e con spese contenute permetteranno di rinnovare spazi e ambienti nel segno della luce e del colore..

Letto 25 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.