Fra i tantissimi eventi “fuori salone” e il Salone del Mobile vero e proprio nell’affollatissimo polo fieristico di Rho Fiera, si è conclusa nei giorni scorsi la Settimana del Design milanese, una fra le più importanti al mondo. La frenetica Design Week meneghina, come ogni anno, ha disegnato le tendenze arredo e i trend legati al mondo della casa che ci accompagneranno nel prossimo futuro. Fra i numerosi imput e i tanti interessanti temi trattati, diverse sono le suggestioni che arrivano dall’universo colore, non più complemento oggetto di stili e arredi, ma vera e propria materia progettuale, quest’anno più che mai protagonista di soluzioni d’arredo ad alto tasso di personalizzazione.

Colore assoluto protagonista

Numerose e articolati gli spunti e gli appunti raccolti in questa sette giorni milanese, su cui, siamo certi, si svilupperanno le tendenze del prossimo anno (e non solo). Due, su tutti, i temi chiave: una sempre crescente attenzione al Pianeta che ci ospita, con complementi, finiture e arredi pensati per essere il meno impattanti possibile e realizzati con componenti e materiali sostenibili che nel rispetto dell’ambiente non inquinino e rendano più salubri gli spazi da vivere e, sicuramente, una grandissima attenzione verso l’outdoor. Quest’ultimo un tema fra i più articolati e interessanti, ampiamente trattato da aziende e designer, che anima e animerà a lungo la produzione contemporanea, sempre più concentrata anche sugli spazi esterni (qualunque sia la dimensione di questi). Ad accompagnare temi e tendenze, una certezza: il colore, protagonista assoluto di stand e installazioni e mai così presente e così sapientemente sviluppato nel segno della progettualità.

Quali le tonalità da tenere sott’occhio

Presente in ogni dove, su mobili, complementi e arredi di ogni genere il colore, e alcune sfumature in modo particolare, è stato al centro della settimana del design milanese. Elemento cardine che caratterizzerà tendenze e trend d’arredo del prossimo futuro è al centro di sperimentazioni creative capaci di far cambiare il volto degli ambienti. Accantonati per un po’ i beige e i grigi più chiari, la tendenza 2019 guarda tantissimo al rosa, declinato in sfumature più o meno intense, e pensato tanto per gli arredi, abbinato a materiali importanti come il marmo e ai metalli dorati, quanto per le superfici; ma non mancano le più calde sfumature di giallo senape, ingrediente base di eleganti imbottiti dalle linee anni ’50 e non solo; l’arancione zucca che si tuffa nelle più sature combinazioni di color terracotta e il blu Bahuahus, intramontabile tonalità dalle vibrazioni decise, capace di combinazioni cromatiche suggestive dall’indiscutibile effetto scenografico. Da sviluppare tanto su mobili e arredi, quanto su pareti e superfici in generale, le nuove brillanti cromie mettono per una volta in secondo piano le tonalità neutre e aprono il campo a sfumature più dense e decise perfette per regalare carattere a stili e ambienti di ogni genere.

Letto 476 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.