Abbiamo recentemente parlato del Living Coral Color of the Year del 2019, scelto da Pantone, sul finire del 2018, come tonalità che rischiarerà l’anno appena iniziato, ma il 2019 sarà un anno in cui il colore non mancherà. Soprattutto, nel mondo dell’arredo, saranno diverse le tonalità protagoniste di interessanti incursioni cromatiche. Il Living Coral si inserisce, infatti, in una stimolante combinazione disfumature, più o meno accese, che promettono di regalare interessanti sviluppi nel futuro prossimo. Saranno infatti diversi i colori e le combinazioni cromatiche che segneranno i prossimi trend d’arredo. Fra questi non mancheranno sicuramente un paio di interessanti neutri, ma troveremo anche l’immancabile verde di stagione, declinato nella raffinata sfumatura del verde opale, un rosso melograno che nelle sfumature più intense si spingerà fino a un più chiuso bordeaux e, ovviamente, un azzurro, per quest’anno più saturo e freddo che strizza l’occhio alle sfumature dei grigi più polverosi. 

Annunciato sul finire del 2018 e attesissimo, come sempre più spesso accade negli ultimi anni, il Colore dell’Anno scelto da Pantone (azienda statunitense che si occupa di grafica e di catalogazione dei colori ) per colorare il 2019 è il luminoso e positivo 16-1546 Living Coral. Una vellutata e vibrante declinazione di rosso corallo che rimanda alla natura nei tropicali scenari delle barriere coralline e negli intensi tramonti riscaldati dal calore del sole. Sinonimo di luminosità e di positività il colore Pantone del 2019 è  sicuramente una tonalità ad alto tasso di energia che sancisce un ritrovato ottimismo e apre alla gioia e alla felicità.

Dal color caramello scuro al vellutato color cioccolato il marrone è una tonalità dalle mille doti e combinazioni . Sottovalutato e messo un po’ da parte come colore d’arredo, perchè considerato vecchio e spento, il marrone, in modo particolare se utilizzato come colore a parete, può invece rivelarsi una risorsa, soprattutto se lo si abbina nel modo giusto. Armonioso e compatto nelle sfumature più chiare, considerate forse anche quelle più ovvie e meno di tendenza è sicuramente nelle colorazioni più scure, dense e sature (quelle del cioccolato, del color terra e del mogano….) che può regalare particolari composizioni d’arredo. Perfetto per chi desidera mettere insieme tradizione e modernità, ma anche raffinatezza e attualità, va sicuramente rivalutato, liberando la mente, una volta e per tutte, dalla convinzione che questo sia un colore superato, associabile solo ad ambienti vecchi e polverosi.

Sembrano un problema impensabile nel 2018 e invece muffe e umidità di condensa, in casa e più in generale negli spazi domestici (cantine, garage….), sono una faccenda piuttosto antipatica che si può presentare in ogni momento e che spesso si nasconde dietro l’angolo. Una questione non soltanto tremendamente antiestetica, ma decisamente poco salubre e anti igienica, facilmente riconoscibile per quelle orribili, maleodoranti e preoccupanti, macchie alle pareti dai colori mutevoli (solitamente fra il nero e il verdastro). Si perchè quello delle muffe è un fenomeno che sempre più spesso aggredisce gli ambienti interni e non soltanto le pareti esterne delle case.

La camera da letto è fra gli ambienti più importanti della casa, perchè è il luogo in cui si ricaricano le forze e le energie, per questa ragione dovrebbe sempre essere progettato con grande attenzione, valutando molto bene arredi e ingombri, ma soprattutto non trascurando i colori, immancabile ingrediente e sempre più spesso indiscusso alleato del vivere bene.